Avete sentito parlare di “luce blu” ?

Affaticamento visivo ma anche possibili danni a lungo termine, come l’invecchiamento precoce della retina.
Ci sono lunghezze d’onda dello spettro visivo nocive, che vanno schermate, preservando invece quelle benefiche
La luce è suddivisa in spettro luminoso visibile, con lunghezze d’onda da 380 nm a 780 nm e spettro luminoso non visibile, dove sono comprese le lunghezze d’onda che precedono i 380 nm “ultravioletto” e quelle oltre i 780 nm, che formano invece l “infrarosso”.
Viene definita “luce blu” la componente compresa tra i 380 nm e i 500 nm.
Una quantità eccessiva di luce nell’intervallo ultravioletto e blu – violetto può danneggiare l’occhio in duplice modo: provocando un’infiammazione dolorosa della congiuntiva e della cornea; causando danni al cristallino (cataratta) e alla retina (degenerazione maculare)

Gli occhiali con filtro luce blu sono indispensabili per proteggere la vista da pc, smartphone o qualsiasi dispositivo retroilluminato.
Essendo dispositivi elettronici sono illuminati a led, lampade a luce fredda che emettono raggi blu in percentuali anche 10 volte maggiori rispetto alle lampade ad incandescenza. È bene prestare attenzione all’esposizione a questa tipologia di raggi luminosi, in quanto la luce blu può essere causa di insonnia e malessere, e in alcuni casi danneggiare la vista.

Quindi i benefici di utilizzare un filtro adeguato sono:

-migliorare il contrasto e il confort visivo
-ridurre l’abbagliamento e i riflessi sulla lente
-ridurre l’azione dei raggi blu

In commercio principalmente si trovano due tipologie di trattamenti che bloccano i raggi blu:
il primo si serve di una leggera specchiatura, in genere di colore blu, per tagliare quelle determinate frequenze nocive.
Si tratta quindi di un trattamento superficiale applicato ad una lente indurita.
Il secondo è quello nato più di recente e di conseguenza più evoluto, che porta il filtro all’interno del polimero della lente, garantendo un maggior potere filtrante e la possibilità di applicare in superficie il trattamento antiriflesso, che, come abbiamo detto in precedenza (link), rende la visione più nitida, e le lenti più trasparenti e più facili da pulire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.